lunedì 11 marzo 2013

RICERCA SUI LAGHI VULCANICI ITALIANI


I laghi vulcanici sono quelli che si sono formati nei crateri dei vulcani ormai spenti.
I laghi italiani di origine vulcanica si trovano soprattutto nella regione appenninica e sono:

Lago di Bolsena
Il lago di Bolsena è il lago vulcanico più grande d'Europa. Si trova nel Lazio (provincia di Viterbo) e ha rive basse e sabbiose (spesso di colore nero per l'origine vulcanica). E' uno dei pochi laghi italiani ad essere completamente balneabile. (--->ci si può fare il bagno!). Ha due isole: l'Isola Bisentina, l'Isola Martana.  

Sempre nel Lazio troviamo il lago di Bracciano, situato a nord della provincia di Roma.  Ha una superficie di oltre 57 chilometri quadrati, raggiungendo una profondità di massima di circa 160 metri. Non ha isole, ma in località La Marmotta sono stati rinvenuti insediamenti neolitici (5000 a.c.).

Lago di Martignano.
Lago di Vico
Anch'esso nel territorio laziale (provincia di Roma) è profondo al massimo 60 mt ed era già conosciuto al  tempo dei romani che lo frequentavano per villeggiatura e per attingere l'acqua che era trasportata dagli acquedotti. Non ha strade perimetrali, ne' centri abitati sulle sue rive--->la natura è pressoché incontaminata.

Lago di Vico
Si trova in provincia di Viterbo (Lazio) e ha avuto origine circa 100.000 anni fa dal riempimento della caldera vulcanica ed è circondato dai monti Cimini.

Il Lago Albano si trova nell'area dei Castelli Romani, in provincia di Roma. L’attività eruttiva è cessata o in stato di quiescenza da millenni. Alcuni recenti studi hanno confermato la presenza di eruzioni avvenute circa 5000 anni fa; fenomeni di ribollimento e tracimazione del lago si sono protratti invece fino ad epoca romana. Oggi è ancora possibile registrare fenomeni vulcanici sia pure di entità modesta, emanazioni gassose tossiche, deformazioni del suolo e frequenti piccoli terremoti spesso in sciami.
Lago Albano

 Ancora nel Lazio troviamo il Lago di Nemi, a sud di Roma. Ha caratteristiche simili al Lago Albano anche se è molto più piccolo. Il lago di Nemi è l'unico lago italiano in cui vive il pesce re, specie sudamericana introdotta per favorire la pesca. Questo lago era un apprezzato luogo di divertimenti e villeggiatura degli antichi romani; tra l'altro, nelle vicinanze, erano situati un bosco e un luogo di culto dedicati alla dea Diana. Sui suoi fondali furono recuperate due navi di epoca romana e diversi altri reperti storici, poi distrutti in un incendio provocato (si presume) dalle truppe tedesche nel 1944. 

Veduta aerea del Lago d'Averno

Spostandosi più a Sud, in Campania, si trova il Lago D'Averno, vicino a Napoli e ai Campi Flegrei. Il lago presenta la caratteristica forma ellittica e raggiunge una profondità massima di poco più di 30 m.

Averno nell'antichità era anche sinonimo di Inferno, infatti Virgilio nel VI libro dell'Eneide ne parla come dell' ingresso agli Inferi.  


2 commenti:

  1. il sito è buono, ma ricerca molti più laghi perché io, alunna della suola di San Giovanni Bianco vorrei conoscere molti più laghi vulcanici d'Italia.... :-) :-)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...