martedì 27 novembre 2012

IL PREDICATO NOMINALE E I DIVERSI USI DEL VERBO ESSERE


Il verbo essere può essere un verbo autonomo, copula o ausiliare. Vediamo i diversi casi in cui cambiano le sue funzioni.


  • VERBO ESSERE CON FUNZIONI DI COPULA


Il predicato nominale si forma con VERBO ESSERE (al presente, al passato) +  nome/aggettivo/verbo/avverbio ---->   esempi:

La nonna ERA vecchia  (copula + nome del predicato= predicato nominale)

Partire è come morire    (copula + nome del predicato= predicato nominale)

La casa era mia  


  • VERBO ESSERE AUTONOMO


Quando il verbo essere è usato col significato di "trovarsi", "stare", "esistere", "appartenere" siamo in presenza di un PREDICATO VERBALE (si riconosce facilmente perché dopo c'è un complemento e quindi una preposizione!!!) -------> esempi: 

Le chiavi SONO  nella borsa  (si trovano, stanno)

Luca E' in giardino 

Giovanna non E' a casa

Nel caffè non c'E' zucchero


  • VERBO ESSERE AUSILIARE


PREDICATIVO DEL SOGGETTO: anche qui troviamo il verbo essere, ma è usato in funzione di ausiliare nei tempi composti. Si riconosce perchè il verbo principale è un altro, mai il verbo essere: ----->

Nerone fu giudicato crudele  ----> qui il verbo principale è GIUDICARE quindi fu giudicato è predicato verbale e crudele è complemento predicativo del soggetto 

Il leone è reso pazzo dalla fame ---> verbo RENDERE, è reso è p.v. e pazzo è compl. pred. del sogg. 

Luigi è tornato stanco per la corsa----> verbo TORNARE, è tornato p.v., stanco= compl. pred. del sogg. 



16 commenti:

  1. NN CAPISCO NULLAAAAAAAA.....DI QUELLO KE E SCRITTOOOOO...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si intuisce da come scrivi

      Elimina
  2. Ottimo riassunto della rivoluzione francese!!

    RispondiElimina
  3. Ho un dubbio: Chiara è la mamma di Lucia. É la mamma - per caso è predicato verbale? Visto che il verbo ha sognificato di "possedere" (quindi p.v.) grazie Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi spiace, ma è predicato nominale (ci dice chi è Chiara-->la mamma di Lucia)! Ciao, a presto! :-)

      Elimina
  4. Per cortesia mi confermate che il soggetto non è mai procecuto da una preposizione .gazie mille
    Albero

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Complimenti per le vs.risposte rapide. Grazie da Valeria e Alberto

      Elimina
  5. Beh, non è vero. "Dei ragazzi passavano di là". "Dei ragazzi" è soggetto ed è preceduto da una preposizione: si tratta del soggetto partitivo. Comunque questa è l'unica eccezione. Ciao a tutti!

    RispondiElimina
  6. "Dei ragazzi" ( alcuni ragazzi) non è una preposizione articolata , ma un articolo partitivo e viene in qualche modo considerato il plurale dell'articolo indeterminativo "un" ( un ragazzo= singolare; dei ragazzi =alcuni ragazzi plurale; infatti dei: preposizione articolata è formata da di +i, ma in questo caso che senso avrebbe ? Se io dico "Il gatto dei vicini = il gatto di i vicini, e qui dei è preposizione articolata, ma "dei ragazzi passavano di là" # NON SIGNIFICA "di i ragazzi passavano di là").
    La regola è quindi confermata: il soggetto ed il complemento oggetto non sono mai introdotti da preposizioni.
    Tranne forse un altro rarissimo caso : Un pezzo di pane è caduto"
    Qui il soggetto qual è? "Un pezzo" e "di pane" è complemento?
    Ma allora l'enunciato minimo qual è ? Un pezzo è caduto? Mhmh..."Un pezzo di pane " deve essere considerato il soggetto, ma "di" non è mai articolo partitivo, è sempre preposizione semplice.
    Chi sa risolvere questo dilemma?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Intanto benvenuto e grazie di aver posto questo bel dilemma...
      Che in realtà non ci sembra tale.
      Secondo noi "E' caduto un pezzo" può tranquillamente essere una frase minima, con "di pane" complemento di specificazione.
      Naturalmente ci rimettiamo a tutti coloro che vorranno aiutarci a dirimere la questione lasciando qui la loro opinione.
      Un caro saluto :-)

      Elimina
  7. l'amica di pamela e' clara. e' clara e' pred. nominale o verbale???

    RispondiElimina
  8. "il gufo e' di color grigio".e'di color grigio P.N. oppure soloE' P.V.?

    RispondiElimina
  9. mi spiegate il compl predicatio del sogg e del ogg

    RispondiElimina
  10. Un dubbio riguardo ai participi usati come aggettivo:
    "Mario è temuto" in questo caso "temuto" utilizzato in senso di aggettivo lo fa essere nome del predicato? è=copula temuto= nome del predicato?
    "Mario è un uomo temuto" è= copula un uomo = nome del predicato temuto= attributo del ndp?
    e infine "Mario è temuto da Maria" in questo caso "è temuto " è predicato verbale?
    grazie...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!
      Secondo noi
      1) "Mario è temuto" (senza complementi) può essere-->
      Mario soggetto, è temuto=pred. nominale
      2)Mario è un uomo temuto--->
      Mario=soggetto
      è un uomo=pred. nominale
      temuto=complemento predicativo del soggetto
      3)Mario è temuto da Maria
      Mario=soggetto
      è temuto=pred, verbale (forma passiva)
      da Maria=complemento d'agente

      Se qualcuno volesse darci la sua opinione saremo felici di aprire una piccola discussione in merito.
      Grazie di aver lasciato la tua richiesta! Un saluto :-)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...