Cerca nel blog

venerdì 18 ottobre 2013

CARTINA DEL COMMERCIO DEGLI SCHIAVI


La cosiddetta rotta triangolare veniva utilizzata principalmente per la tratta degli schiavi.
Prende il nome dalle tre rotte marine che, prese insieme, formavano un triangolo commerciale molto florido tra il 1500 e il 1800.
Seguendo la prima rotta i mercanti europei portavano in Africa manufatti di vario genere (pentole, pistole, cavalli, alcolici) che vendevano in cambio di uomini.
Da qui, poi, le navi cariche di schiavi partivano dirette in America. Il viaggio poteva durare dalle 6 alle 8 settimane a seconda delle condizioni del mare. Una volta giunti in America gli schiavi, o almeno quelli che erano sopravvissuti alle terribili condizioni cui erano stati costretti durante la traversata, venivano venduti ai proprietari terrieri per lavorare nelle loro piantagioni.
Dall'America le navi ripartivano alla volta dell'Europa cariche di zucchero, caffè, tabacco, cotone per essere immesse direttamente sul mercato o venir lavorate dalle industrie europee.




Nessun commento:

Posta un commento