lunedì 15 dicembre 2014

RIASSUNTO SULL'ECONOMIA ITALIANA


Agricoltura
Fino agli anni '50 l'economia italiana era basata sull'agricoltura: circa il 50% della popolazione infatti era impiegato in questo settore. Oggi vi lavora circa il 4%. Nonostante vi siano pochi agricoltori, però, la produttività  agricola è molto aumentata---> questo grazie a macchinari innovativi, a sistemi di irrigazione efficiente, insetticidi, etc.

Cosa si coltiva in Italia  
Principalmente grano, mais (granoturco), riso.
Poi uva (l'Italia è il secondo produttore europeo di vino dopo la Francia), agrumi (secondo produttore dopo la  Spagna) e olivi (olio).

Allevamento e pesca
In Italia l'allevamento dei bovini e degli ovini è una risorsa importante, da cui si ricavano ottime carni e poi latte, formaggi e uova---> l'Italia è famosa in tutto il mondo per la straordinaria qualità dei suoi formaggi e dei suoi salumi.
La pesca, invece, nonostante l'Italia sia circondata dal mare, non riveste un ruolo fondamentale nell'economia del paese--->il Mediterraneo è un mare poco pescoso, seppure il pesce sia di ottima qualità.

Risorse del sottosuolo
Non ci sono miniere attive in Italia (a parte una di carbone in Sardegna). Si estraggono ormai solo pietre e materiali usati nell'edilizia (marmi, argille, graniti, ghiaia, etc.)

(Carta di Laura Canali tratta da Limes 2/06 "L'Italia presa sul serio")
Fonti energetiche
Dal punto di vista energetico l'Italia non è autosufficiente. Nel 1987 con un referendum è stato deciso di non impiantare centrali nucleari sul territorio italiano. Sul territorio italiano sono presenti giacimenti di petrolio che però non sono sufficienti a coprire il fabbisogno della popolazione.
Ci sono anche giacimenti di gas naturali (in pianura padana) e centrali geotermiche (in Toscana). Nelle regioni alpine si produce energia idroelettrica.

Industria
L'Italia è soprattutto costituita da una fitta rete di piccole e medie imprese (le PMI). Attualmente la crisi che ha investito l'economia mondiale ha pesantemente influenzato anche la produzione e i consumi nel nostro paese. L'Italia resta comunque uno dei paesi maggiormente industrializzati nel mondo--->particolarmente sviluppate sono le industrie meccaniche (auto, moto, elettrodomestici), della difesa (elicotteri, armi, blindati), chimiche (petrolio, gomma, farmaceutica), elettroniche, della moda, del tessile, del cuoio, del mobile, delle costruzioni navali, metallurgiche e agroalimentari. Le industrie sono collocate soprattutto nelle regioni del Nord (Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Veneto)


Terziario (produzione di servizi)
Cartina luoghi turistici in Italia
E' il settore in cui è impiegata la maggior parte della popolazione italiana (amministrazione, istruzione, sanità, commercio, trasporti e servizi vari). Tra questi ambiti lavorativi il turismo è sicuramente il settore che più di altri riveste un ruolo fondamentale a livello economico.
Oltre agli innumerevoli siti storici e archeologici, l'Italia è ricca di monumenti e opere d'arte che vengono visitate ogni anno da milioni di stranieri.
Particolarmente importante è il turismo balneare e quello invernale, legato agli impianti sciistici, che negli ultimi anni si è sviluppato sempre di più anche grazie ad un miglioramento della ricettività e ad un ammodernamento dell'impiantistica.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

TEST GRAMMATICA

QUIZ LE CAPITALI EUROPEE

QUIZ I GUERRA MONDIALE

RIPASSA CON I QUIZ

RIPASSA CON I QUIZ
Clicca sull'immagine

ESERCIZI DI INGLESE

QUIZ CAPITALI MONDIALI