giovedì 23 gennaio 2014

RIASSUNTO NONO CAPITOLO PROMESSI SPOSI

La barca su cui Agnese, Renzo e Lucia hanno attraversato l'Adda, raggiunge la riva e qui, ad attenderli, c'è pronta una carrozza per condurli fino a Monza. E' ormai l'alba quando i tre si fermano in una locanda per rifocillarsi. Da questo momento le loro strade si separano: Renzo si avvia a piedi verso Milano, mentre Agnese e Lucia vengono accompagnate dal barrocciaio (il conducente della carrozza) al convento dei padri cappuccini.
Il frate che apre loro la porta, dopo aver letto la lettera di raccomandazione di Padre Cristoforo, le conduce al monastero dove avrebbero dovuto essere alloggiate.
Una volta arrivate vengono portate alla presenza della Monaca di Monza (Gertrude) la quale, dopo un breve colloquio, accetta di ospitarle.
Agnese e Lucia a colloquio con la monaca di Monza
A questo punto vi è una lunga digressione (occupa il resto dell'ottavo capitolo e tutto il nono) in cui Manzoni  presenta il carattere di Gertrude raccontandocene la storia.
Figlia di signori molto ricchi, viene costretta a farsi suora - la stessa sorte toccherà a tutti i suoi fratelli- in modo che il patrimonio familiare andasse tutto nelle mani del primogenito. La giovane, che non ha alcuna vocazione religiosa, vive e viene educata in convento fino all'età di 14 anni. Conoscendo il proprio destino tenta di ribellarsi al volere paterno
scrivendogli una lettera dove manifesta la propria volontà di "vivere il mondo", di sposarsi, partecipare a balli, etc., ma la missiva viene intercettata dalla madre superiora che la ammonisce severamente.
Tornata a casa per un breve periodo, prima di prendere definitivamente i voti, la giovane si trova di fronte ad un ambiente totalmente ostile: nessuno le parla, la guarda o la considera. La solitudine, la ricerca di un contatto umano le fanno commettere un altro passo falso: scrive ad un paggio un biglietto che, malauguratamente, finisce nelle mani del padre. Gertrude viene così confinata nella sua stanza e guardata a vista da una serva, ma l''isolamento e l'insopportabile guardiana la spingono a scrivere una lettera al padre implorandone il perdono.

4 commenti:

  1. utilissimo riassunto ma forse c'è un errore...la digressione sulla monaca di Monza occupa il resto del non capitolo e tutto il decimo ;) comunque davvero complimenti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thancks I'm English but my family is italian I study cultural stories italian you are fantastic

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

TEST GRAMMATICA

QUIZ LE CAPITALI EUROPEE

QUIZ I GUERRA MONDIALE

RIPASSA CON I QUIZ

RIPASSA CON I QUIZ
Clicca sull'immagine

ESERCIZI DI INGLESE

QUIZ CAPITALI MONDIALI